Home Page     





area riservata

Dal forum:
eccola finita

vedilo nel forum

Caschi in policarbonato

Torna alla lista Custom paint

Preparazione

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
ATTENZIONE - PREMESSA IMPORTANTE SULLA SICUREZZA -
I caschi costruiti con questo ed altri materiali plastici una volta verniciati perdono le loro caratteristiche meccaniche, necessarie a garantire una corretta protezione della testa di chi li indossa.
Vi esortiamo pertanto ad operare solamente per esercizio su caschi che non verranno più utilizzati (per sicurezza sarebbe opportuno tagliare le cinghiette di allaccio).

Solamente caschi sulla cui etichetta di omologazione è specificamente riportato che possono essere verniciati manterranno le caratteristiche necessarie per proseguirne l'utilizzo in sicurezza e potranno essere aerografati senza problemi.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


I passaggi sono bene o male standard ma in questo specifico caso, tratteremo la preparazione della superficie di un casco "vecchio stampo" ovvero quelli che piano piano stanno scomparendo dal mercato realizzati con resine termoplastiche, come il policarbonato e l'ABS [adesso sta prendeno molto piede e diffusione la vetroresina fortunatamente..]
Domanda lecita..
> da cosa riconosco un casco in policarbonato rispetto a uno in vetroresina ??
mentre si carteggia la superficie, un casco in policarbonato emana un odore abbastanza forte ed intenso di plastica bruciata, o comunque di plastica "brasata"

Il problema di fondo di questi caschi è che NON SUPPORTANO i trattamenti con forti solventi !!
si indeboliscono tantissimo con il solvente nitro ad esempio.
Sono quindi da escludere i trattamenti con fondi da carrozzeria.
Studiamone in dettaglio i passaggi :

1- Preparazione del casco mascherando o smontando [quando possibile] tutte le parti che NON andranno toccate [parti interne o bocchette dell'aria]

2- Carteggiare tutta la superficie del casco fino al fondo
Dato che il casco è già stato precedentemente verniciato, sono già stati utilizzati dei fondi e degli aggrappanti..ADATTI A UNA SUPERFICIE IN POLICARBONATO..percui, perchè non sfruttare quelli già collaudati dalla prima verniciatura ??

3- Pulizia della superficie con diluente antisiliconico.
niente pulisce e sgrassa come questo prodotto, senza aggredire la superficie.

4- [SOLO IN CASO NECESSARIO]
stuccare eventuali graffi o solchi o botte con dello stucco in vetroresina [bi-componente]
una volta indurito, carteggiarlo e portarlo a livello
ripulire la superficie con diluente antisiliconico

5- spruzzare a mani leggere un AGGRAPPANTE o un PRIMER per materie plastiche.
stendere quindi un ISOLANTE ALL'ACQUA.
con una carta abrasiva o tamponi abbastanza fini [dal 600 in su - consigliata carta abrasiva bagnata con acqua 800 ] e senza esagerare, tirare la superficie piu' liscia possibile.
pulire ancora con diluente antisiliconico.

6- spruzzare un fondo bianco acrilico. [in questo caso molto spesso personalmente utilizzo un bianco liquitex - rimando alla sezione COLORI per la recensione specifica sui liquitex]
e quindi spruzzare una mano di smalto acrilico trasparente per fissare il tutto
opacizzare con una carta abrasiva finissima il fissativo appena dato [carta abrasiva 1200 o 2000]

Finitura

7- effettuare l'aerografia
nei passaggi intermedi di colore utilizzare i fissativi che si trovano comunemente in colorificio, possibilmente opachi, che generalmente vanno bene per le tele o per l'illustrazione a fine lavoro
nel passaggio finale prima del trasparente bi-componente consiglio di dare una mano di smalto acrilico trasparente e [controllare bene] NON ingliallente !! [lo stesso utilizzato per sul fondo]
questi smalti possono essere LEGGERMENTE carteggiati a fine lavoro [per eliminare sporchini o puntini vari prima del trasparente finale con una carta abrasiva a secco 2000 o 1200] e non si sciolgono se si riutilizza il diluente antisiliconico [a differenza dei fissativi di cui si accennava prima che essendo solo delle resine, si squagliano rovinando irreparabilmente tutto il lavoro]

Protezione

8- trasparente bi-componente finale.
[per questa procedura si rimanda alla sezione apposita che tratta nello specifico la tecnica, essendo una cosa molto delicata da trattare]

articolo/prova di Dipo

info @ Aerografisti.com