Home Page     





area riservata

Dal forum:
T-SHIRT WHY SO SERIOUS ?

vedilo nel forum

Paasche  VJR

Torna alla lista Aerografi

Aerografo adatto a piccole applicazioni

Azione doppia indipendente

Puntale/i (mm) 0,1 - 0,2

Coppa colore fissa

Alimentazione del colore a caduta

Colori e solventi utilizzabili: tutti

Paasche VJR


Descrizione:

Tratterò in questa recensione il Paasche VJR, in quanto da tempo ormai, noto che molta gente, soprattutto i nuovi aerografisti che decidono di affrontare questa tecnica, hanno timore di questa aeropenna.
Questo aerografo è uno dei migliori in circolazione, anche se molti lo reputano vecchio.
Ha un piccolo serbatoio a caduta, ed è indicato per tratti molto fini.
 

Note:

Per farlo rendere al meglio, e tirare linee molto ma molto fini, ai limiti di un capello, è necessario apportare delle piccole modifiche.
Parlare di modifiche pare che sia sinonimo di NON funzionamento dell'aeropenna..
Adesso analizzerò queste piccole accortezze.

PREMESSE
1- consiglio personale di acquistare l'aeropenna con almeno 2 duse aggiuntive (duse nr.1)
2- fare in modo che la duse inserita, faccia uscire il colore appena si tira indietro il tastino aria/colore di pochissimi decimi di mm
(al limite puntare la rotellina di regolazione anteriore al tastino, appena a ridosso della punta, giusto puntarla però, non spostando il tastino).

MODIFICHE SOSTANZIALI
1- svitare il cappellotto finale e ribassarlo, ovvero catreggiarne il terminale, in modo che l'ago fuoriesca di 2-3 millimetri, questo per le seguenti ragioni :
a] la più importante: lasciando l'ago libero, totalmente esterno NON si crea quel ritorno di aria, che farebbe seccare il colore sull'ago impedendone l'uscita.
b] avere la punta dell'ago totalmente esterna, fa si che si abbia la certezza totale del punto che si andrà a colpire sulla superficie.
c] il cono d'aria allagrato e non rinchiuso nel terminale del cappellotto, favorisce una uscita migliore del colore, senza ritorni di aria
d] il colore non si potrà mai fermare ai lati del cappellotto, sporcandolo per poi partire di colpo schizzando e macchiando il lavoro.

MODIFICHE FACOLTATIVE
1- abbassare il tastino aria colore [quelli nuovi hanno già una corsa verticale minima] aumenta il dosaggio e la sensibilità della mano e del conseguente tratto
2- accorciamento della molla posteriore..rende molto piu' morbido l'arretramento del tastino stancando e facendo sforzare di meno la mano.

-------
Tutto ciò per dire che che l'aeropenna funziona e funziona bene, e scongiurare chi potrebbe pensare che "ahh, ma se acquisto un Paasche, non potrà mai funzionare se non apporto delle modifiche di cui non mi sento sicuro".
Queste modifiche servono, dopo aver preso molta familiarità, ad ottenere un controllo totale, sensibile, e dolcissimo, avendo come risultato un tratto DECImillimetrico.
 

articolo/prova di Dipo

info @ Aerografisti.com